SALUTO DELLA DIRIGENTE SCOLASTICA

Alle Bambine e ai Bambini

Alle Alunne e agli Alunni

Alle Famiglie

Al personale docente

Alla DSGA

Al personale ATA

Al Consiglio di Istituto

Ai Sindaci e alle Amministrazioni Comunali di Chiusa di Pesio e Peveragno

All’Unione Montana "Alpi del mare"

All'Ente di gestione delle Aree protette delle Alpi marittime

All’associazione "Famiglie a colori" di Chiusa di Pesio

All’ "Associazione genitori" di Peveragno

Alla Comunità intera

 

E’ con vera emozione che assumo l’incarico di Dirigente Scolastico presso l’Istituto

Comprensivo di Chiusa di Pesio e Peveragno.

Ho scelto questa Comunità per le sue caratteristiche geografiche e antropologiche. Sono convinta che la bellezza dei luoghi permei di sé anche le relazioni umane, e oggi, più che mai, abbiamo bisogno di “BELLEZZA” dentro e fuori la scuola.

Amo e mi prendo cura del mondo della Scuola, con immutata passione, da molti anni e ora potrò continuare a farlo qui con voi che mi avete accolta con gioia e grande disponibilità, consentendomi di avviare i primi passi con fiducia e determinazione.

La levatura etica e civile di una scuola si percepisce varcando la soglia.

La mia priorità sarà trovare insieme a tutti Voi il modo più efficace per sviluppare il Progetto di Vita di ogni alunna e di ogni alunno.

Invito voi, creature in crescita, a coltivare con noi una Scuola autentica nella quale riconoscervi, vivere sani, sereni, partecipi e propositivi.

Ascoltate e rispettate i vostri insegnanti perché le loro parole sapienti celano risposte importanti alle vostre lecite domande di senso.

Nel ringraziare sinceramente la Prof.ssa Paola Banchio e tutti i collaboratori per il lavoro svolto in questi anni sono convinta che, con il prezioso apporto di ogni componente della comunità scolastica e sociale, sapremo coltivare talenti e attitudini e tutti noi potremo continuare a crescere in umanità, consapevolezza e cultura.

 BUON INIZIO A TUTTI

La Dirigente Scolastica

Dott.ssa Rosanna Blandi 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter